Marchio Capa fresca def_140503

Straordinaria eleganza alla vista e all’olfatto; cristallino, di color paglia fresca con riflessi verdolini. Delicati profumi di fiori, più decisi quelli fruttati con una lieve fragranza di lieviti di pasticceria. Tanta ginestra accompagnata da sentori minerali. Bocca fresca, equilibratissima, giusta sapidità con rimandi alle note olfattive a contendersi un finale non particolarmente lungo. Giovincello, ma già deciso verso una salda armonia.


Per apprezzarlo al meglio la conservazione ottimale è in bottiglie coricate a temperatura controllata di circa 14-18°C.

Va degustato con un calice di media apertura riempiendolo per circa un terzo alla temperatura di circa 10-12 °C.

Abbinandolo a crostacei,  frutti di mare, crudità di pesce e linguine allo scoglio con mazzancolle.

falanghina
Curiosità_falanga

Curiosità: Falanghina deriva dai termini: greco “falangos” e latino “phalanga”, dal significato di “legata al palo”.

Un palo rotondo adoperato dai romani, per trasportare pesi gravi.

La phalange era utilizzata per mantenere i tralci, molto vigorosi, che non consentivano la coltivazione ad alberello (colonna Traiano Roma).

Zona di produzione: Benevento
forma a spalliera con  resa di 100 q per ettaro.
Esposizione e altimetria:  sud e 350 m s.l.m
Varietà Vitigno: Falanghina 100%
Dati: alcol: 13 % vol – acidità totale: 7,2 gr/l – PH: 3,4


Scheda Tecnica